Home

Chi siamo

Area gruppi

Contatti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 5

Quando la qualità diventa una priorità….

N
el 1998 quando decisi di abbandonare la caotica città di Milano, non avevo nessuna conoscenza dell’isola di Marettimo, per questo appena approdato, ebbi subito l’impressione di trovarmi in un posto quasi irreale ne rimasi subito affascinato e, non sono state solo le bellezze naturali incontaminate a incantarmi, ma ciò  che più mi ha colpito è stato sentirmi lontano anni luce dalle altre mete turistiche che si assomigliano tutte. Qui il tempo che trascorreva aveva significati diversi da ciò  che ero abituato e i turisti avevano l’aria di essere gli amici di sempre, d'altra parte chi viene in vacanza a Marettimo sa esattamente, anche se è la prima volta, cosa l’aspetta ed è proprio ciò  che desidera. Marettimo è cosi, non c’è trucco: la ami o la odi.
Davanti a questa immagine, mi fermo e decido di ripartire d’accapo. Una piccola e vecchia barca, il Tresette, una decina di bombole ed è cosi che inizia l’avventura del “ voglia di mare d.c”. quasi per gioco cosi come la scelta del nome avvenuta tra le mura di un grigio ufficio di Milano. Quasi senza accorgermene mi ritrovo alla seconda stagione di attività e il Tresette sembra essere diventato troppo piccolo per i miei clienti che, strano ma vero, adesso sono numerosi. Sicuramente merito dei fondali di marettimo, ma anch’io devo fare la mia parte, sento il bisogno di curare i dettagli, far risaltare i particolari.
Decido anche di modificare la poppa della barca per renderla più comoda ai miei clienti.E’ un bel investimento ma ottengo un riscontro tale che mi porta a maturare la decisione di far costruire, nel 2004, la nuova imbarcazione. E’ la “Gisella” frutto di anni di esperienza, viene disegnata con la massima cura e attenzione per soddisfare le esigenze di chi ama andare sott’acqua, tanto spazio a disposizione e molta comodita'  per sub e non. Ad oggi ho raggiunto più di 3000 immersioni attorno all’isola di marettimo è grazie alla minuziosa conoscenza dei luoghi, conduco i miei subacquei, a colpo sicuro, negli angoli più suggestivi.
Ho sempre sostenuto, infatti, che la capacità di chi guida l’immersione faccia la differenza. Niente è lasciato al caso, neanche gli incontri casuali con le creature del mare. Che dire vi aspetto….

 

copyright 2013 vogliadimare